EDIFICABILITÀ LEGATA AL PRG VIGENTE

LA DOMANDA Sto valutando l'acquisto a un'asta giudiziaria di un immobile dotato di un grande giardino (oltre 1.200 metri quadrati). Tra i patti contenuti nell'originario atto di vendita di oltre 20 anni fa si legge: «Gli indici di edificabilità del Prg sono già stati utilizzati dalla società venditrice per la costruzione del fabbricato limitrofo e pertanto l'acquirente è edotto che non potrà ampliare il fabbricato acquistato anche se l'area a disposizione lo consentirebbe».Laddove il piano regolatore generale dovesse consentire, oggi, un ampliamento del fabbricato, ciò supererebbe il patto inserito nell'atto di vendita?Chiedo questo perché l'immobile è situato su un'area verde che consentirebbe un ampliamento e io penserei, in particolare, a una sopraelevazione.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?