IL «SOSTEGNO» E I TERMINI PER LA PRESCRIZIONE

LA DOMANDA Sono amministratrice di sostegno di mio padre dal luglio 2013, quando lui aveva 70 anni. Pochi mesi prima che finisse il suo mandato, l'amministratore di sostegno precedente aveva ricevuto un'intimazione di pagamento da parte di una banca per una rata non pagata del 1995, e si era rifiutato di pagare in quanto ha ritenuto che il diritto della banca sia decaduto al compimento del decimo anno. A questo punto, la banca gli ha inviato una nuova intimazione di pagamento. L'amministratore di sostegno si è rivolto al giudice tutelare, il quale, senza nemmeno fare gli accertamenti del caso, ha firmato, il 27 aprile 2013, un decreto autorizzando l'immediato versamento di 19.752,80 euro, da prelevare dal conto del tutelato. Posso, ora, fare causa e chiedere il risarcimento della somma?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?