LE FORME DI GARANZIA PER LA CASA IN COSTRUZIONE

LA DOMANDA Mi accingo a firmare un preliminare per l'acquisto di un appartamento costruito nel 2010, e "quasi" ultimato (il costruttore dice che «mancano solo le rifiniture»). Il costruttore sostiene inoltre di avere due tipi di problema: circa il rilascio della polizza fidejussoria a garanzia della somma che verseremo come caparra; e circa il rilascio della polizza assicurativa indennitaria decennale a garanzia dell’immobile (122/2005).Su questo secondo aspetto, la sua difficoltà risiede nel fatto che - almeno secondo quanto asserisce - questo tipo di polizze usano decorrere dal momento del collaudo statico (fatto nel 2010). Per cui, pur attivandola adesso, tale polizza sarebbe valida solo fino al 2020 e «non avrebbe senso». Premesso ciò, per rassicurarci, il costruttore ci ha garantito di essere responsabile nei confronti dell’acquirente per i vizi e i difetti dell’immobile che si verifichino entro dieci anni dall'ultimazione dei lavori (articolo 1669 del Codice civile). È davvero così?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?