L'INVIO DI UNA «PEC» AI DESTINATARI SPROVVISTI

LA DOMANDA Sono in possesso di un dispositivo per la firma digitale. Se invio una comunicazione a un ufficio o a un privato firmato digitalmente, quindi con lo stesso valore di una raccomandata firmata, è possibile che mi venga contestato tale documento firmato digitalmente perché il ricevente non ha potuto vederlo, in quanto non è in possesso del software adatto per leggerlo e controllarne l'autenticità?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?