DIMISSIONI NON PRESENTATE E TICKET DI LICENZIAMENTO

LA DOMANDA Vorrei dei chiarimenti riguardo al meccanismo delle dimissioni e del licenziamento. Come consulente del lavoro, seguendo diverse aziende, mi sta capitando sempre più spesso che i dipendenti da un giorno all'altro non si presentino più sul luogo di lavoro. Nella fattispecie, una dipendente di un mio cliente non si presenta più al lavoro da settimane, e alle mie svariate lettere di richiamo risponde sempre di voler essere licenziata per ricevere la Naspi. Il datore di lavoro, per procedere in questo modo, è però tenuto al versamento del ticket di licenziamento. C'è un modo per detrarre dall'ultima busta paga il costo del licenziamento, come una sorta di penalità alla dipendente per aver arrecato un danno consistente al suo datore, non essendosi presentata sul luogo di lavoro?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?