BALCONI IN CATTIVO STATO: LA MAGGIORANZA DECIDE

LA DOMANDA Nel mio condominio ci sono alcuni balconi con parti visibili in cattivo stato di manutenzione. Sono a conoscenza del fatto che i balconi aggettanti (privi di qualsiasi elemento decorativo) sono considerati beni di proprietà esclusiva del proprietario dell'appartamento di cui fanno parte e che lespese per la loro manutenzione sono a carico del proprietario stesso, mentre le decisioni dell'assemblea relative a tali balconi sono nulle. In questo caso, tuttavia, l'aspetto estetico del fabbricato non costituisce bene comune tale da legittimare una decisione assembleare di spesa per la manutenzione, da ripartire in base ai millesimi di proprietà, anche se non votata all'unanimità dei condomini?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?