APPALTI PUBBLICI, DISCIPLINA NEI COMUNI NON CAPOLUOGO

LA DOMANDA Nei piccoli Comuni che non sono capoluogo, l'obbligo della centrale unica di committenza (Cuc) o di un'associazione per l'espletamento di procedure di gara sussiste solo in caso di appalti che prevedono una commissione giudicatrice (appalto con offerta più vantaggiosa) o anche in presenza di appalti al minor costo (massimo ribasso), nei limiti di importi fissati dalla legge? A quanto pare questi ultimi - che non necessitano di una valutazione discrezionale, ma sono affidati esclusivamente su dati numerici - sono gestiti e affidati direttamente dal responsabile unico del procedimento e, quindi, presupporrebbero anche una gestione autonoma e non nell'ambito della Cuc.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?