IMPRESE DI PULIZIE, SOSTITUZIONE CON DELIBERA

LA DOMANDA L'amministratore condominiale, in seguito alle proteste di alcuni condòmini per il servizio di pulizia delle scale che viene eseguito male, invia il preventivo di una nuova ditta, informando che, in mancanza di parere contrario, provvederà ad affidare l'incarico. Poiché l'assemblea condominiale è imminente, vorrei sapere se sia lecito che ogni condomino esprima la propria opinione fuori dall'assemblea, e che questo sia vincolante per gli altri, o se la variazione dell'impresa di pulizie non debba essere invece deliberata in assemblea.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?