LA MOGLIE DEL PORTIERE PUÒ AVERE DIRITTO DI PRECEDENZA

LA DOMANDA Sono un portiere di condominio prossimo al pensionamento. Per le mie assenze dal posto di lavoro (ferie, permessi, malattia, eccetera) vengo sostituito da mia moglie, regolarmente assunta per tali periodi. Qualora il condominio volesse continuare il servizio di portineria con l'assunzione di un nuovo portiere mia moglie avrebbe il diritto di precedenza, considerato che nell'esecuzione di più contratti a termine ha prestato attività lavorativa per un periodo superiore a sei mesi?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?