LICENZIAMENTO COLLETTIVO OLTRE IL LIMITE DEI 45 GIORNI

LA DOMANDA Nel caso in cui un'azienda attivi la procedura di riduzione del personale in base alla legge 223/1991 e continui la fase di consultazione sindacale prevista dall'articolo 4 comma 6 della medesima legge, senza comunicare alla Direzione territoriale del lavoro (Dtl) la volontà di prorogare il termine dei 45 giorni, cosa accade in termini di validità della procedura stessa? La società è libera di passare la pratica alla Dtl anche dopo i 45 giorni o la stessa procedura viene ritenuta scaduta e nulla?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?