DEROGA ALLE SPESE COMUNI POSSIBILE CON L'UNANIMITÀ

LA DOMANDA Abito all'ultimo piano di una palazzina di cinque piani. Ciascun appartamento - uno per piano - al momento della costruzione è stato accatastato in classe a/1 e non esiste un regolamento di condominio.Dopo tanti anni, gli eredi dei proprietari dei primi quattro piani hanno venduto gli appartamenti ad acquirenti che li hanno trasformati in uffici, alcuni mantenendo la categoria a/1, altri modificandola in a/2 o a/10. Abitando all'ultimo piano ed essendo rimasti invariati i millesimi per le spese dell'ascensore specificati nel contratto di acquisto, mi trovo a sostenere una spesa non proporzionale a quella degli altri condòmini che utilizzano l'ascensore stesso in maniera continua, dato che sono studi legali e notarili con un grande numero di associati e, quindi, di clienti. Io utilizzo l'ascensore due volte al giorno: una la mattina per uscire ed una la sera per tornare a casa. È possibile richiedere, anche giudizialmente, la modifica dei suddetti millesimi, tenuto conto del diverso uso dell'ascensore?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?