FINESTRE-LUCI: IL CONFINANTE NON HA DIRITTO DI CHIUDERLE

LA DOMANDA Ho da poco acquistato un immobile antico in un centro storico. Le stanze della casa hanno da lungo tempo (più di vent'anni, certamente) delle piccole finestre alte, aventi la funzione di luci (come stabilito nell'articolo 901 del Codice civile. Il proprietario dell'immobile accanto, il cui giardino confina con la casa, confinante vorrebbe farmi chiudere tali luci, in quanto avrebbe l'intenzione di costruire qualcosa sul suo terreno. Il caso prospettato può essere sottratto alla disciplina prevista dall'articolo 904 del Codice civile («Diritto di chiudere le luci»)?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?