LE MAGGIORANZE NECESSARIE PER RIVEDERE LE TABELLE

LA DOMANDA Con delibera dell'8 gennaio 2015, al punto due, con oggetto “Tabelle millesimali, revisione, nomina professionista, presentazione preventivi", l’assemblea all'unanimità (millesimi: 854.47) approva la revisione delle tabelle millesimali del fabbricato. In seguito, il presidente comincia ad aprire le buste con le offerte. La presenza di un nuovo condomino, che si associa alla decisione di modificare le nuove tabelle, porta in un secondo momento i millesimi a salire a 891.614. Dalla decisione, invece, si astengono tre condòmini per un totale di 241,728 millesimi. Visto che non ricorrono i casi di cui al punto 1 e 2 dell’articolo 1136 del Codice civile, la delibera può considerarsi nulla? I motivi del contendere che hanno influito nell'adottare tale delibera sono due: in due appartamenti sono stati realizzati soppalchi destinati a camera letto con bagno (millesimi a volume); in un altro, la chiusura in muratura del perimetro di una veranda di circa 30 metri quadri, già censita nei millesimi.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?