CONTO COINTESTATO: RIPARTO DELLA QUOTA DEL «DE CUIUS»

LA DOMANDA Alla morte di mio padre è sorto il problema di come ripartire le somme depositate sul conto corrente e su due libretti nominativi presso Poste Italiane, tutti cointestati. I cointestatari sono mio padre (defunto) e mia sorella, già erede. Conto e depositi erano alimentati solo ed esclusivamente con proventi personali di mio padre (da pensione) e da conti correnti preesistenti, quando ancora era viva mia madre (tutti i risparmi di famiglia).Sul conto corrente cointestato è stato versata recentemente, da parte di Poste Italiane, la somma di una polizza vita scaduta, il cui beneficiario indicato dal genitore contraente ero io, figlio erede.È corretto che la ripartizione delle somme contenute nel conto e nei libretti sia fatta secondo legge, qualora si dimostri che la sorella cointestataria non ha mai contribuito alle entrate?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?