NESSUN APPELLO NEL MERITO DELLE DECISIONI ASSEMBLEARI

LA DOMANDA L’amministratore condominiale ha dato le dimissioni. Per la nomina del nuovo amministratore vengono presentati due preventivi. Confrontandoli, in base ai compiti stabiliti dall’articolo 1130 del Codice civile, risulta che uno sia superiore all’altro di circa il 110 per cento. L’assemblea, a maggioranza qualificata, ha scelto il preventivo più caro. In tale comportamento non sono ravvisabili illogicità evidente ed eccesso di potere da parte dell’assemblea? Qual è la noma di riferimento? Tale delibera è appellabile? Ci sono precedenti giurisprudenziali?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?