SPESE A CARICO DEL SINGOLO SE SCRITTO NEL REGOLAMENTO

LA DOMANDA Il nostro regolamento condominiale contrattuale, cita testualmente: «le spese postali e legali sostenute a qualunque titolo (convocazioni,informative,spedizione verbali, messa in mora, eccetera) per il condomino dovranno essere addebitate immediatamente all’interessato e vanno subito defalcate da ogni tipo di versamento effettuato».L'articolo «Rendiconto condominiale e principio di identità», pubblicato sul Sole 24 Ore del 4 maggio 2018, a firma di Francesco Schena, in sintesi dice che: «le spese postali sostenute per l’invio delle convocazioni assembleari o per la consegna dei verbali agli assenti rientrano nelle spese di gestione necessarie al funzionamento dei processi condominiali e sono da ripartirsi secondo i millesimi di proprietà (Cassazione, sentenze 3946/1994 e 24696/2008)».Ha sbagliato chi ha redatto il regolamento di condominio in quanto “ignorava” le due sentenze? In sintesi, siamo costretti ad “ubbidire” al regolamento, anche se sbagliato, o prevalgono le sentenze?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?