Interferenze nell'asta, si può rivedere l'assegnazione

LA DOMANDA In un'asta giudiziaria che abbia come esito dell'udienza di vendita l'assegnazione del bene oggetto all'unico offerente, che tra l'altro ha fatto un'offerta più alta rispetto alla base d'asta, è possibile che il tribunale, con una successiva istanza, revochi l'aggiudicazione e assegni il bene al creditore, non pignorante? Tale decisione, nel dettaglio, è stata presa dal tribunale di Bologna. Credo che pochi soggetti parteciperebbero a una procedura, che già di per sé comporta rischi non quantificabili, a cui si aggiunge anche la possibilità di potersi vedere revocata l'aggiudicazione dopo essersi fatto carico dei costi.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?