Subentro in appalto, lavoratori garantiti solo se trasferiti

LA DOMANDA Io e i miei colleghi lavoriamo come manutentori, elettrici, idrici e installatori di caldaie a vapore presso gli ospedali di Agrigento e provincia. Il 30 marzo 2018, all'azienda per cui abbiamo lavorato per oltre 15 anni con un contratto Ccnl metalmeccanici a tempo indeterminato, è scaduto il contratto. L'azienda sanitaria provinciale, infatti, ha deciso di dare in appalto a Consip la gestione e la manutenzione degli impianti di tutti gli ospedali. L'azienda subentrante non assume tutto il personale già in forza a quella precedente e trasforma il nostro contratto in un cCNL pulizie/multiservizi a tempo determinato, della durata di tre o nove mesi. Oltretutto, nonstante alcuni dei "vecchi" dipendenti non siano stati riassunti, ne sono stati assunti di nuovi, sempre con contratto a termine. È giusto?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?