Il singolo che opera su aree comuni non sarà rimborsato

LA DOMANDA Un condomino, negli ultimi anni, ha effettuato alcuni lavori sul tetto e nel sottotetto, per sistemare l'impianto radiotelevisivo condominiale. Pur andando a operare su uno spazio comune, tuttavia, tale condomino ha fatto i lavori senza chiedere l'autorizzazione all'amministratore. A questo punto, è necessario che venga rilasciata una dichiarazione di conformità d’impianto a norma da parte di un tecnico abilitato? E quali sono gli obblighi dell'amministratore in merito? Mi chiedo infatti se il condòmino possa accedere al tetto in autonomia o, piuttosto, sia l'amministratore a dover rilasciare un autorizzazione per l'accesso al tetto e a dover valutare l'idoneità tecnico-professionale delle imprese appaltatrici o dei lavoratori autonomi che agiscono su un'area comune.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?