I contrari non possono evitare gli oneri per il videocitofono

LA DOMANDA In una riunione straordinaria di scala, sette condòmini su nove hanno stabilito di sostituire l'attuale impianto citofonico con un impianto di videocitofono, con una spesa di 1.350 euro. I due condòmini dissenzienti, con la motivazione che l'attuale impianto è perfettamente funzionante, cosa peraltro vera, hanno dichiarato che non intendono aderire alla spesa in quanto continueranno a utilizzare l'impianto esistente lasciando agli altri condòmini l'installazione del nuovo impianto. È possibile? Come possono i sette che hanno votato a favore dell'opera imporre il nuovo impianto ai due contrari, considerando che questi ultimi hanno detto che non verseranno alcun importo non essendo interessati all'innovazione che ritengono superflua se non addirittura voluttuaria, essendoci problemi molto più urgenti e onerosi?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?