Come chiedere la restituzione del fondo non più necessario

LA DOMANDA Ad aprile 2016 l'amministratore ha proposto, al di fuori dell'ordine del giorno, in un incontro di seconda convocazione, la costituzione di un fondo morosi per improvvisa necessità. Premetto che abito in un complesso condominiale composto da una palazzina e da tre villette bifamiliari; due porzioni di queste villette sono in capo a una cooperativa che, all'epoca dei fatti, aveva appena dichiarato fallimento e in nessun consuntivo era mai stato riportata alcuna situazione debitoria. All'epoca l'assemblea ha approvato la creazione del fondo, ma solo ora alcuni dei condòmini si sono resi conto che, probabilmente, non sussistevano i requisiti per la costituzione del fondo. Come possiamo procedere? Se chiedendo l'accesso agli atti ci accorgessimo che non esistevano fornitori creditori (cosa possibile, visto che le case non erano abitate) è possibile anche a distanza di anni chiedere l'annullamento del fondo e la restituzione dei soldi? Quali azioni legali possiamo avviare?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?