Divise tra i condòmini le spese per il rivestimento «estetico»

LA DOMANDA In un condominio di cinque piani, il costruttore ha rivestito con legno a cassettoni l’intradosso della falda del tetto e dei balconi aggettanti per arricchire il decoro della facciata. Ci sono tre balconi, non uguali, per ogni piano. A distanza di 20 anni questo rivestimento ha bisogno di manutenzione. Dal piano strada gli intradossi si notano, come pure i frontalini rivestiti di travertino. Si chiede se la manutenzione (carteggiature + verniciatura) del rivestimento in legno debba essere eseguito a cura e spese dei singoli proprietari oppure deve essere appaltata dal condominio trattandosi di elementi che incidono sul decoro della facciata. In quest’ultima ipotesi, come vanno suddivise le spese?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?