La giusta divisione dei beni frutto di eredità e donazione

LA DOMANDA Insieme a due fratelli ho ricevuto in donazione nel 2002 dei terreni da mio padre, quando era ancora in vita. Io del valore di 15mila euro e gli altri due fratelli del valore di 2mila euro. Ora, alla morte dei genitori, dobbiamo dividere l'eredità: ma come vengono considerate le donazioni ricevute? Dovrei dare 1/3 del valore della mia donazione a ognuno dei fratelli? Abbiamo anche una casa da vendere del valore di 100mila euro e dei buoni postali per un totale di 40mila euro. Quale sarebbe la strada più semplice per la spartizione, per evitare avvocati e giudici?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?