Numero massimo di contratti a termine: è su base annua

LA DOMANDA Per quanto riguarda il rispetto del limite del 20% dei lavoratori assunti a tempo indeterminato, previsto dall’articolo 31, comma 2, del Dlgs 81/2015, come modificato dalla legge 87/2018, si deve fare riferimento strettamente al numero di assunzioni a tempo determinato effettuate nel corso dell’anno oppure al numero di lavoratori a termine che risultano in forza in qualsiasi momento durante l’anno? In concreto, se un’azienda al 1° gennaio ha in forza 10 dipendenti a tempo indeterminato, può sottoscrivere solo due contratti a termine durante l’anno oppure una volta che uno di questi giunge a scadenza, oppure non viene superato il periodo di prova, ne può sottoscrivere un altro, purché in ogni momento non abbia in forza più di due lavoratori a termine?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?