Diritto di precedenza anche per la sostituzione maternità

LA DOMANDA Una lavoratrice che ha sostituito, per più di sei mesi, un’altra lavoratrice assente per maternità, matura il diritto di precedenza per le assunzioni a tempo indeterminato per le stesse mansioni, livello e categoria legale che l’azienda intende effettuare? Oppure il periodo di sostituzione è neutro ai fini del diritto di precedenza?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?