Rimborsi al somministrato distaccato all'estero

LA DOMANDA Sono un lavoratore somministrato, con contratto metalmeccanico di 5° livello della durata di 12 mesi, e devo recarmi all'estero per due mesi presso un cliente dell'azienda per cui lavoro. Mi è stato detto che questi due mesi saranno regolati come distaccamento e non come trasferta, in modo da risparmiare. Attualmente ho lo stipendio base: mi devo aspettare una retribuzione maggiore di quella che ho attualmente? E in che misura? Nel caso in cui l'azienda non sia obbligata a darmi una retribuzione maggiore, vorrei sapere come comportarmi riguardo al fatto che dovrei passare all'estero tutti i weekend senza che mi vengano retribuiti.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?