Mezzo sequestrato, danni solo con prove di incuria

LA DOMANDA Nonostante l'assoluzione dal fatto penale contestato, la prefettura richiede in pagamento cifre per qualche migliaio di euro per costi di deposito del mezzo sequestrato (sei anni complessivi, di cui quattro per procedimento penale e altri due anni per la comunicazione di dissequestro e il ritiro). Se al momento del ritiro il veicolo risulta evidentemente danneggiato (ruggine interna e esterna, carrozzeria e tappezzeria danneggiate) è possibile richiedere i danni alla prefettura o direttamente alla depositeria incaricata? In che termini e di chi è la competenza?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?