Non c'è servitù coattiva nella posa dei tubi del gas

LA DOMANDA Dovendo sostituire il tubo che collega il contatore del gas alla tubatura dell'azienda fornitrice, l'azienda pretende di allocarlo su un muretto di mia proprietà, mentre la mia richiesta è di posizionarlo di fianco al muretto, per mantenere un miglior decoro.L'azienda non ne fa un prroblema di sicurezza, tanto che, negli anni scorsi, il medesimo intervento su villette adiacenti è stato fatto con la stessa modalità da me richiesta. Che diritti ho per oppormi alla volontà dell'azienda? E quest'ultima che diritti ha sulla sostituzione per perdita dei tubi del gas che erano sotto terra e ora vuole mettere a vista?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?