Rumori molesti dall'impianto: il condominio deve risolverlo

LA DOMANDA L'impianto di riscaldamento del condominio in cui abito causa un fastidioso tichettìo nel mio appartamento, specie di notte, costringendo me e mia moglie ad usare dei tappi nelle orecchie per poter riposare. Ho interpellato l'amministratore che a sua volta si è rivolto all'azienda che conduce l'impianto di riscaldamento, la quale mi ha riferito che lo stesso problema sussiste anche in altri due condomini, ma loro non sanno porvi rimedio. Mi ha suggerito di rivolgermi a un terzo (privato o azienda)che sappia come intervenire. Premesso che pago regolarmente le spese condominiali, compreso il riscaldamento, non vedo perchè dovrei pagare una terza consulenza. Né l'amministratore, né l'azienda conduttrice dell'impianto mi hanno dato ulteriori chiarimenti, nonostante i miei ripetuti solleciti. Come devo comportarmi?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?