Amministrativo

Aci, rivive ‘Certificato proprietà digitale'

Francesco Machina Grifeo

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Torna a vivere il “Certificato di proprietà digitale” (CDPD) previsto dall'Aci con una circolare del 28 settembre 2015, bocciata poi dal Tar Lazio nel 2017. L'Automobil Club d'Italia, col progetto “Semplific@uto”, aveva infatti introdotto dal 5 ottobre 2015, il CDPD, destinato a facilitare la gestione del PRA attraverso la digitalizzazione. Il tribunale regionale, tuttavia, accogliendo il ricorso dell'Unione Nazionale Autoscuole e Studi di Consulenza Automobilistica (UNASCA), aveva annullato la circolare “nelle parti in cui sostituisce il rilascio del Certificato ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?