Amministrativo

Gioco d'azzardo, le Regioni fissano le distanze minime dai 'luoghi sensibili'

Francesco Machina Grifeo

Le Regioni possono intervenire con misure tese a inibire l'esercizio di sale da gioco e di attrazione ubicate al di sotto di una distanza minima da luoghi considerati "sensibili", al fine di prevenire il fenomeno della "ludopatia". Lo ha stabilito il Tar Valle d'Aosta con la sentenza 25 giugno 2020, n. 20, chiarendo che non tutti gli aspetti concernente la disciplina dei giochi leciti ricade nella competenza statale. La questione partiva dal ricorso ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?