Civile

Il semplice ritardo non legittima la segnalazione alla centrale rischi

Francesco Machina Grifeo

La segnalazione di una sofferenza da parte dell'intermediario finanziario alla centrale rischi della Banca d'Italia implica una valutazione finanziaria negativa circa la posizione complessiva del cliente e dunque non può seguire ad un semplice ritardo. Lo ha stabilito la Corte d'Appello di Milano, con la sentenza n. 2748del 20 giugno 2017, condannando una finanziaria al risarcimento del danno non patrimoniale subito dall'azienda a causa del pregiudizio all'immagine subito. La segnalazione era partita perchè la società aveva erroneamente ritenuto non ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?