Civile

FALLIMENTO - Cassazione n. 23771

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Ammessi al passivo i credito dello studio associato per l'attività di assistenza davanti agli organi giurisdizionali. La società fallita non poteva negare i compensi per prestazione non diligente, partendo dal presupposto che una volta accertato lo stato di insolvenza i legali avrebbero dovuto evitare attività che comportavano solo un aggravio del dissesto dell'impresa. Per la Cassazione le attività contestate sarebbero state comunque assunte dalla curatela se il fallimento fosse stato dichiarato in precedenza. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?