Civile

RESPONSABILITÀ CIVILE - Cassazione n. 23952

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il Comune (di Roma) è responsabile per il suicidio sul luogo di lavoro del vigile urbano depresso. Per la cassazione non basta che all'uomo fosse stata ritirata l'arma proprio nella consapevolezza del suo stato di salute dal momento che il vigile aveva usato l'arma di un collega lasciata inavvertitamente incustodita. Una circostanza che, poteva essere prevista e che prova il nesso con l'evento. Non importa neppure che se c'era il proposito di togliersi la vita il suicidio sarebbe potuto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?