Civile

Sul cambio di mansione lavorativa vale l’equivalenza

di Stefano Rossi

La riscrittura dell’articolo 2103 del Codice civile avvenuta nel 2015 (Dlgs 81/2015, articolo 3) ha introdotto una maggiore flessibilità sulla modifica delle mansioni del lavoratore, ad esempio in caso di cambiamento degli assetti organizzativi aziendali che incidono sulla posizione del lavoratore stesso. Soprattutto se mancano, però, ipotesi di assegnazione ad altre mansioni nel contratto collettivo di riferimento, potrebbe ritornare in campo, in caso di contenziosi con i lavoratori, il concetto di equivalenza delle mansioni, presente nella versione precedente dell’articolo ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?