Civile

Fallimento, la contabilità del creditore non fa prova

Francesco Machina Grifeo

Mentre i libri contabili vidimati e bollati possono costituire prova tra gli imprenditori per i rapporti relativi all'esercizio dell'impresa, non così per quanto riguarda il curatore fallimentare. Il Tribunale di Potenza, sentenza n. 914/2017, facendo applicazione di questo principio giurisprudenziale ha accolto soltanto parzialmente l'opposizione allo stato passivo del Consorzio agrario della Lucania e di Taranto da parte di una Snc per prestazioni e spese rese all'ente. Secondo il Collegio la documentazione presentata dalla ricorrente «non è, comunque, opponibile ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?