Civile

Impianto idrico, il condomino che si stacca paga la manutenzione

Francesco Machina Grifeo

È invalida la delibera che impone all'unica condomina rimasta allacciata al servizio idrico comune di pagare per intero le spese di manutenzione dell'impianto. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 28616 del 29 novembre 2017, chiarendo che trattandosi di un «accessorio di proprietà comune» i condomini sono obbligati al pagamento delle spese di conservazione. La condomina aveva impugnato la delibera con cui le veniva chiesto di «provvedere all'installazione di una linea privata con contatore privato per ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?