Civile

Corresponsabile nel danno il cliente che non vigila sull'avvocato

di Patrizia Maciocchi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il cliente che non è diligente nella scelta del suo avvocato e non lo cambia se questo non è efficiente è corresponsabile del danno che questo gli provoca. La Corte di cassazione, con la sentenza 29325, detta un principio generale che suona quasi come un “avvertimento” ai clienti ad essere vigili e verificare che il proprio difensore faccia un buon lavoro. I giudici confermano il verdetto con il quale la Corte d'appello aveva diviso a metà, tra l'avvocato e ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?