Civile

Danno non patrimoniale: 200mila euro ai genitori per la morte della figlia non sono irrisori

di Giampaolo Piagnerelli

Tutto ha un prezzo. Anche il dolore patito dai genitori di una bambina nata con gravissime deformazioni non accertate durante la gestazione e poi deceduta. Per la Cassazione 200mila euro rappresentano una cifra che i coniugi non devono considerare affatto irrisoria per il ristoro del danno non patrimoniale sofferto. I fatti - La Corte con la sentenza n. 29333/2017 si è trovata alle prese con una vicenda in cui una donna aveva dato alla luce una bambina ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?