Civile

Rai condannata a risarcire la Sony con l’utilizzo di brani per “Un posto al sole”

Giampaolo Piagnerelli

L'operazione di sincronizzazione o più semplicemente di associazione tra immagini siano esse fisse o in movimento e le musiche rappresenta una violazione del diritto d'autore se l'autore della composizione stessa non abbia fornito il proprio consenso. La Cassazione con la sentenza n. 29811/17ha così chiuso il contenzioso tra la Sony e la Rai in merito alla soap opera “Un posto al sole”. Alla base della pronuncia viene richiamata la sentenza di secondo grado che di fatto dava ragione alla ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?