Civile

Frazionamento anche dopo la divisione

di Giulia Bovenzi

La Suprema Corte, con sentenza 30073/2017 (presidente Vincenzo Mazzacane, relatore Antonio Scarpa), ha chiarito un importante aspetto del frazionamento immobiliare conseguente allo scioglimento di comunioni. È stato quindi rigettato il ricorso contro la sentenza di appello che aveva sancito la frazionabilità di un immobile oggetto di divisione ereditaria, riformando la pronuncia di primo grado, la quale, rilevando la “non comoda divisibilità”, lo aveva assegnato interamente alla ricorrente, con relativo addebito dell’eccedenza. La censura più interessante riguarda ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?