Civile

Licenziabile il portiere con il vizio degli insulti

di Elena Fumagalli

Il portinaio non può insultare i condòmini: il Tribunale di Milano, con sentenza 1331/2017 (giudice Dossi), ha ritenuto legittimo il licenziamento intimato per giusta causa da un condominio alla portinaia dello stabile. Il Tribunale ha valorizzato il fatto che alla lavoratrice erano già state irrogate diverse sanzioni disciplinari per condotte analoghe e, alla luce dell’istruttoria, ha ritenuto presente «una causa che non consenta la prosecuzione, anche provvisoria, del rapporto». Tale è infatti la definizione di giusta causa ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?