Civile

Il dipendente esaurito non è licenziabile se in malattia lavora nella tabaccheria della moglie

di Giampaolo PIagnerelli

Risulta illegittimo il licenziamento inflitto al lavoratore in malattia (affetto da esaurimento) che sia stato trovato a lavorare presso la tabaccheria della moglie. Questo in estrema sintesi il contenuto della sentenza della Cassazione n. 30417/17. I fatti - La vicenda nel merito aveva avuto due esiti differenti. Mentre, infatti, il Tribunale di Modena aveva respinto la domanda del malato precisando che la condotta configurava inadempienza ai doveri generali di correttezza e di buona fede e che ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?