Civile

L’accettazione «indebita» si sana dopo un anno

di Angelo Busani e Elisabetta Smaniotto

È inefficace l’accettazione dell’eredità che i genitori di un minorenne effettuino, in nome e conto del figlio stesso, senza compiere la procedura di beneficio di inventario; tuttavia, se decorre un anno dal giorno in cui il figlio ha raggiunto la maggiore età senza che egli, durante tale anno, abbia esperito la procedura di beneficio di inventario, l’atto di accettazione compiuto dai genitori nel periodo in cui il loro figlio era minorenne, si converte in accettazione pura e semplice dell’eredità. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?