Civile

Truffa, conto confiscabile anche senza prova del nesso

di Patrizia Maciocchi

Il sequestro del denaro, finalizzato alla confisca facoltativa, sul conto corrente dell’indagata per truffa è possibile anche senza la prova che deriva dal delitto. La Cassazione (sentenza 107) accoglie il ricorso della pubblica accusa, la cui tesi sulla sequestrabilità del denaro era stata respinta dal Tribunale del riesame, secondo il quale per applicare la misura era necessario dimostrare che i soldi derivavano dal reato trattandosi di confisca facoltativa e non obbligatoria. I giudici del riesame ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?