Civile

La rottura del matrimonio di interesse non attribuisce il diritto al mantenimento

Giampaolo Piagnerelli

Il matrimonio di convenienza - naufragato in meno di un mese - non consente al coniuge di chiedere l'assegno di mantenimento. Lo precisa la Cassazione con l'ordinanza n. 402/2018. E mai come in questo caso l'unione è stata solo di interesse. Lo pseudo marito, infatti, aveva contratto matrimonio in quanto come ufficiale dell'esercito americano avrebbe beneficiato di gratifiche economiche conseguenti al matrimonio, riconosciute agli appartenenti all'esercito. Anche la finta moglie si era unita in matrimonio solo dopo aver ricevuto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?