Civile

No al licenziamento di chi si assenta senza congedo per assistere la figlia

Francesco Machina Grifeo

È illegittimo perché sproporzionato il licenziamento della dipendente assentatasi per 20 giorni dal lavoro senza fornire alcuna spiegazione all'azienda, se lo ha fatto per assistere la figlia caduta in una grave depressione post partum. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza del 25 gennaio 2018 n. 1922, accogliendo il ricorso della lavoratrice. Per la Corte di appello di L'Aquila invece la violazione della disciplina posta dalla legge e dal contratto collettivo in materia di congedo ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?