Civile

Tutti responsabili se l'operazione chirurgica era da evitare

Francesco Machina Grifeo

Tutti responsabili - struttura sanitaria, chirurghi ed anche il secondo aiuto - se l'intervento chirurgico è andato male a causa di un comportamento sanitario imprudente, consistito nell'aver sottoposto la paziente ad una operazione non urgente di protesi all'anca senza averne prima verificato le condizioni generali. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza 2060 del 29 gennaio, chiudendo definitivamente il caso di una donna operata nel 1994 e morta l'anno seguente senza essersi mai ripresa. La paziente era stata ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?