Civile

Investimenti: la banca non risarcisce il commercialista per illecito del promotore

di Patrizia Maciocchi

La banca non è responsabile per le perdite subite con piani di investimento che si sono rivelati fittizi o fallimentari, se l'investitore in quanto commercialista, è perfettamente in grado di capire che le modalità di esecuzione dell'operazione sono anomale. La corte di cassazione, con la sentenza 3708 del 15 febbraio respinge il ricorso del professionista che chiedeva alla banca i danni, pari a circa 450 mila euro, derivati dal comportamento illecito del suo promotore finanziario. I giudici della terza ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?