Civile

Fallimento: l’ammissione al concordato preventivo non è scontata, talvolta è revocata

a cura della Redazione PlusPlus24 Diritto

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Fallimento e procedure concorsuali - Concordato preventivo - Omologazione - Obbligatorietà - Debiti antecedenti - Inadempimento - Dichiarazione di fallimento. Non vi sono preclusioni alla dichiarazione di fallimento di una società con concordato preventivo omologato se per i debiti già sussistenti alla data del ricorso, ancorché modificati attraverso l'omologazione, si sia poi verificato l'inadempimento. Questo in quanto l'obbligatorietà del concordato preventivo riguarda anche i creditori anteriori, ovvero pretermessi e/o successivamente accertati, che in diretta conseguenza dell'omologazione, pur subendo ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?